In occasione delle celebrazioni per i 60 anni dei “Trattati di Roma”, per due giorni Roma è stata capitale dell’Europa, tutti i capi di Stato e di Governo insieme per segnare un nuovo inizio dell’UE. Nel pomeriggio del 24 Marzo una delegazione della federazione siciliana ha partecipato al dibattito presso la Camera dei deputati nel quale si sono trovati intorno al tavolo rappresentanti internazionali delle autonomie locali, parlamentari italiani ed europei, membri del Governo italiano insieme all’Alta rappresentante alla sicurezza dell’UE, nonché vicepresidente della Commissione europea Federica Mogherini: tutti hanno concordato sulla necessità di un maggior ruolo degli enti locali e regionali nella costruzione di una Europa della cooperazione, solidale, democratica e che rimetta i cittadini al centro del progetto politico”. La sottoscrizione del Memorandum d’intesa tra il Comitato delle Regioni ed il CCRE (che è possibile visionare nella sezione Documenti del sito), avvenuto nel corso dei lavori, è stato un atto di un rilevante spessore politico che rafforza in modo consistente l’Europa dei cittadini. La Marcia per l’Europa organizzata il 25 marzo ha visto la presenza di migliaia di cittadini, tra i quali numerosi amministratori locali. La Città invasa da una folla europea, una magnifica giornata di democrazia marciare per rilanciare l’Europa solidale, federale e inclusiva.

L’AICCRE SICILIA è stata partecipe ad entrambe le iniziative ribadendo l’impegno a costruire l’Europa dei popoli e dei territori.

Pietro Puccio – Segretario generale